Rimodulazione emergenza sisma Vvf

Vi allego la mail che ho inviato alla segreteria nazionale appena ho letto il nuovo disposto relativo alla rimodulazione del dispositivo dell’emergenza terremoto che purtroppo prevede già dalla prossima settimana l’ingresso del sistema emergenza in terza fase.
È vergognoso non garantire in modo compiuto come oggi la sicurezza ai cittadini.

Saluti

► Segretario Generale ◄
► Fns Cisl MARCHE ◄
► William Berre’ ◄

> Leggendo la rimodulazione dell’emergenza sisma in atto ho notato che dalla prossima settimana si imporrà al personale l’applicazione della terza fate scritta nell’articolo 35 del ccnl.
> Questo comporterà da una parte l’allungarsi del periodo dell’emergenza per ovvi motivi e dall’altro grandi malumori da parte del personale che sarà costretto a lavorare in zone terremotate con tutte le problematiche connesse senza neanche il giusto riconoscimento del lavoro effettuato, in quanto sicuramente una quota parte del proprio lavoro non sarà remunerato.
>
> La segreteria FNS Cisl delle Marche chiede l’interessamento della segreteria nazionale affinché si faccia un passo indietro e si riconfermi la seconda fase come individuata nell’articolo 35 del ccnl.
> Se il personale dei vigili del fuoco nelle zone del sisma "non è necessario" (ma noi non siamo di questa opinione) non si deve ridurre l’orario di lavoro bensì si deve ridurre il numero delle sezioni operative.
>
>

► Segretario Generale ◄
► Fns Cisl MARCHE ◄
► William Berre’ ◄

Lascia un commento