Sciopero Vigili del Fuoco

L’ennesima tragedia, ha alimentato il fuoco della protesta.
Si dia seguito alle richieste sindacali per i Vigili del Fuoco, a partire dalla sicurezza, fino ad arrivare alla mancanza del riconoscimento Inail, proseguendo verso il rinnovo contrattuale con il pieno riconoscimento della pari dignità retributiva e pensionistica dei VVF alle altre forze dell’ordine.

Scioperiamo il 15 Novembre 2019.

Segretario Generale
Fns Cisl Marche
William Berrè

nota sciopero 15 11 2019

Nota Unitaria sciopero

Ricorso tempo tuta

Cari Amici,
vi informo che lo Studio Legale dell’Avv. Francesco La Gattuta, con il quale la FNS CISL è convenzionata,
sta predisponendo un ricorso collettivo dinanzi al TAR diretto ad ottenere la retribuzione dovuta per il c.d.
“tempo tuta”, cioè il tempo necessario per indossare la divisa, sulla base dei principi espressi anche
recentemente dalla Corte Suprema di Cassazione, secondo la quale il tempo necessario per indossare la
divisa va retribuito, in quanto rientra nel lavoro effettivo, ove sia stabilito dal datore di lavoro che ne
disciplina tempo e luogo di esecuzione, oppure si tratti di operazione avente carattere strettamente necessario
ed obbligatorio per lo svolgimento dell’attività lavorativa, ovvero risulti implicitamente dalla natura degli
indumenti da indossare o dalla specifica funzione che essi devono assolvere nello svolgimento della
prestazione.
Invero, gli appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sono obbligati giornalmente, per
poter svolgere appropriatamente i compiti istituzionali agli stessi demandati, ad indossare una divisa, in un
arco di tempo che può andare dai 10 minuti ai 20 minuti, in relazione allo specifico servizio da svolgere e,
pertanto, potrebbero vedersi riconoscere dai 30 ai 40 minuti in più di lavoro extra giornaliero (15 o 20 per
indossare la divisa e 15 o 20 per togliersela).
Pertanto, in caso di esito favorevole, ad ogni ricorrente verranno riconosciute perlomeno 60 ore di
lavoro straordinario per ciascun anno, sino ad usufruire di cinque anni di arretrati per complessive 300 ore di
straordinario.
Va precisato che potranno beneficiare degli effetti della pronuncia giudiziale favorevole, soltanto
coloro che aderiranno al ricorso.
Pertanto, si allegano alla presente i documenti necessari per la partecipazione al predetto ricorso,
tenuto conto che lo Studio Legale ha consentito la possibilità di raccogliere le adesioni entro il 20 aprile
2019, con trattamento economico agevolato per gli iscritti alla FNS CISL, come si evince dalle istruzioni
allegate.

Saluti

Il Segretario Regionale Generale

Fns Cisl MARCHE

William Berre’